Se l’obiettivo del team building è quello di creare il giusto spirito di gruppo all’interno di un team di lavoro è necessario che le attività in esse svolte si sviluppino in un contesto che sia diverso dal solito ambiente lavorativo, un contesto in grado di condurre i suoi partecipanti a sentirsi a proprio agio e liberi di esprimersi.

Ecco perché sempre più spesso le aziende che vogliono puntare su questa strategia di marketing interna scelgono mete lontane sia a livello geografico che culturale.

Lo spirito di avventura diventa quindi il compagno di viaggio ideale e non ci vien difficile immaginare un team che nel bel mezzo di un deserto venga impegnato ad affrontare nuove sfide e chiamato a mettersi in gioco dove, il problem solving, team working e gestione dello stress, nonostante siano i veri temi all’ordine del giorno, non vengono mai menzionati; questo perchè nessuno sa in realtà di essere chiamato a dover affrontare queste vecchie sfide che, sotto nuove vesti si mostrano solamente quando ci si rende conto di averle smarcate nel bel mezzo di situazioni nuove ben più stimolanti rispetto alla solita routine lavorativa.

A fine viaggio ci si renderà conto infatti del percorso fatto, delle capacità che non si pensava di avere, di quanto infondo il capo è un tipo veramente tosto e di quanto sia stato divertente quell’episodio su cui ci si potrà rider sopra per tanti e tanti mesi ancora per poter dire che tutto sommato, questa azienda, sai che c’è? Ci piace!

Lascia un commento